Fascicolo 109 - Relazione degli Aggiustatori con le creature dell’universo

   
   Red Jesus Text: Con | Off    Numeri di Paragrafo: Con | Off
StampareStampareSend by emailSend by email

Il Libro di Urantia

Fascicolo 109

Relazione degli Aggiustatori con le creature dell’universo


(1195.1) 109:0.1 GLI Aggiustatori di Pensiero sono i figli della carriera universale, ed in verità gli Aggiustatori vergini devono acquisire esperienza mentre le creature mortali crescono e si sviluppano. Come la personalità del bambino umano cresce attraverso le lotte dell’esperienza evoluzionaria, così l’Aggiustatore cresce nel corso delle prove preparatorie allo stadio successivo della vita ascendente. Come il bambino acquisisce flessibilità di adattamento in vista delle sue attività di adulto mediante la vita sociale e di gioco dell’infanzia terrena, così l’Aggiustatore interiore acquisisce abilità per lo stadio successivo di vita cosmica in virtù della pianificazione e della prova preliminare, sul piano mortale, di quelle attività che hanno a che fare con la carriera morontiale. L’esistenza umana costituisce un periodo di pratica che è efficacemente utilizzato dall’Aggiustatore per prepararsi alle accresciute responsabilità ed alle maggiori opportunità di una vita futura. Ma gli sforzi dell’Aggiustatore mentre vive in voi non sono tanto rivolti agli affari della vita temporale e dell’esistenza planetaria. Oggi gli Aggiustatori di Pensiero stanno, per così dire, facendo le prove delle realtà della carriera universale nelle menti in evoluzione degli esseri umani.

1. Lo sviluppo degli Aggiustatori

(1195.2) 109:1.1 Ci deve essere un piano completo e minuzioso per la preparazione e lo sviluppo degli Aggiustatori vergini prima che siano inviati fuori di Divinington, ma noi in realtà non sappiamo molto su questo. Esiste indubbiamente anche un esteso sistema per ripreparare gli Aggiustatori con esperienza di residenza in un mortale prima che s’imbarchino in nuove missioni di associazione con un altro mortale, ma anche in questo caso in realtà non lo sappiamo.

(1195.3) 109:1.2 Mi è stato riferito da Aggiustatori Personalizzati che ogni volta che un mortale abitato da un Monitore non riesce a sopravvivere, quando l’Aggiustatore ritorna a Divinington è sottoposto ad un corso di preparazione complementare. Questo addestramento addizionale è reso possibile dall’esperienza di aver dimorato in un essere umano, ed è sempre impartito prima che l’Aggiustatore sia rimandato nei mondi evoluzionari del tempo.

(1195.4) 109:1.3 L’effettiva esperienza vivente non ha alcun sostituto cosmico. La perfezione di divinità di un Aggiustatore di Pensiero appena formato non dota in alcun modo questo Monitore del Mistero di una capacità sperimentata di ministero. L’esperienza è inseparabile da un’esistenza vivente; essa è l’unica cosa che nessuna quantità di doni divini può dispensarvi dalla necessità di acquisire per mezzo di una effettiva vita. Perciò, alla stregua di tutti gli esseri che vivono ed operano nella sfera attuale del Supremo, gli Aggiustatori di Pensiero devono acquisire esperienza; devono evolversi dai gruppi inferiori senza esperienza fino a quelli superiori più esperti.

(1196.1) 109:1.4 Gli Aggiustatori passano per una inerente e ben determinata carriera di sviluppo definito nella mente dei mortali; ottengono una realtà di realizzazione che è eternamente loro. Essi acquisiscono progressivamente la perizia e l’abilità di Aggiustatore a seguito di tutti i loro contatti con le razze materiali, indipendentemente dalla sopravvivenza o meno dei loro soggetti mortali particolari. Essi sono anche associati alla pari con la mente umana nel favorire l’evoluzione dell’anima immortale con capacità di sopravvivenza.

(1196.2) 109:1.5 Il primo stadio di evoluzione degli Aggiustatori è raggiunto nella fusione con l’anima sopravvivente di un essere mortale. In tal modo, mentre voi vi evolvete per natura verso l’interno e verso l’alto dall’uomo fino a Dio, gli Aggiustatori si evolvono verso l’esterno e verso il basso da Dio fino all’uomo; e così il prodotto finale di questa unione di divinità e di umanità sarà eternamente il figlio dell’uomo ed il figlio di Dio.

2. Gli Aggiustatori auto-operanti

(1196.3) 109:2.1 Voi siete stati informati della classificazione degli Aggiustatori in relazione alla loro esperienza — vergini, avanzati e supremi. Si deve anche riconoscere una certa classificazione per funzioni — gli Aggiustatori auto-operanti. Un Aggiustatore auto-operante è un Aggiustatore che:

(1196.4) 109:2.2 1. Ha acquisito una certa esperienza necessaria nella vita in evoluzione di una creatura dotata di volontà, sia come residente temporaneo su un tipo di mondo in cui gli Aggiustatori sono solo prestati ai soggetti mortali, sia su un pianeta in cui la fusione è effettiva ma l’umano non è riuscito a sopravvivere. Tale Monitore è un Aggiustatore avanzato o supremo.

(1196.5) 109:2.3 2. Ha acquisito l’equilibrio del potere spirituale in un umano che ha superato il terzo cerchio psichico e si è visto assegnare un guardiano serafico personale.

(1196.6) 109:2.4 3. Ha un soggetto che ha preso la decisione suprema, che si è impegnato solennemente e sinceramente con l’Aggiustatore. L’Aggiustatore vede in anticipo il momento dell’effettiva fusione e considera l’unione come un fatto compiuto.

(1196.7) 109:2.5 4. Ha un soggetto che è stato arruolato in uno dei corpi di riserva del destino su un mondo evoluzionario d’ascensione dei mortali.

(1196.8) 109:2.6 5. Ad un dato momento, durante il sonno umano, è stato temporaneamente staccato dalla mente del mortale in cui era confinato per compiere un’azione di collegamento, di contatto, di nuova registrazione, od un altro servizio extraumano associato all’amministrazione spirituale del mondo cui è assegnato.

(1196.9) 109:2.7 6. Ha servito in tempo di crisi nell’esperienza di un essere umano che era il complemento materiale di una personalità spirituale incaricata di compiere una missione cosmica essenziale all’economia spirituale del pianeta.

(1196.10) 109:2.8 Gli Aggiustatori auto-operanti sembrano possedere un considerevole grado di volontà in tutte le questioni che non coinvolgono la personalità umana in cui risiedono direttamente, com’è indicato dalle loro numerose azioni dentro e fuori i soggetti mortali ai quali sono assegnati. Tali Aggiustatori partecipano a numerose attività del regno, ma funzionano più spesso come residenti non identificati dei tabernacoli terreni da loro stessi scelti.

(1196.11) 109:2.9 Indubbiamente questi tipi di Aggiustatori più elevati e più esperti possono comunicare con quelli di altri regni. Ma se gli Aggiustatori auto-operanti comunicano in questo modo tra di loro, lo fanno soltanto sui livelli della loro reciproca attività ed allo scopo di preservare dei dati da custodire essenziali al ministero degli Aggiustatori nei regni in cui soggiornano, sebbene si sia saputo che in talune occasioni essi hanno agito in questioni interplanetarie durante tempi di crisi.

(1197.1) 109:2.10 Gli Aggiustatori supremi ed auto-operanti possono lasciare il corpo umano a volontà. Questi residenti non sono una parte organica o biologica della vita di un mortale; sono sovrapposizioni divine della stessa. Nei piani di vita originali essi sono stati previsti, ma non sono indispensabili all’esistenza materiale. Si deve tuttavia notare che molto raramente, seppur temporaneamente, essi lasciano i loro tabernacoli mortali una volta che hanno iniziato a risiedervi.

(1197.2) 109:2.11 Gli Aggiustatori che agiscono su un piano superiore sono quelli che hanno portato a termine con successo gli incarichi loro assegnati ed attendono soltanto la dissoluzione del veicolo della vita materiale o la traslazione dell’anima immortale.

3. Relazione degli Aggiustatori con i tipi mortali

(1197.3) 109:3.1 Il carattere del lavoro specifico dei Monitori del Mistero varia in conformità alla natura della loro destinazione, a seconda che siano Aggiustatori di collegamento o di fusione. Certi Aggiustatori sono semplicemente prestati per la durata della vita temporale dei loro soggetti; altri sono conferiti come candidati alla personalità con il permesso di fondersi per l’eternità se i loro soggetti sopravvivono. C’è anche una leggera variazione nel loro lavoro tra i differenti tipi planetari, così come nei differenti sistemi ed universi. Ma nell’insieme le loro attività sono notevolmente uniformi, più di quanto lo siano i compiti di tutti gli ordini creati di esseri celesti.

(1197.4) 109:3.2 Su certi mondi primitivi (il gruppo della serie uno) gli Aggiustatori dimorano nella mente delle creature come addestramento esperienziale, principalmente per istruirsi e svilupparsi progressivamente. Degli Aggiustatori vergini sono generalmente mandati su tali mondi durante i tempi iniziali in cui gli uomini primitivi stanno arrivando nella valle della decisione, ma in cui relativamente pochi di loro scelgono di elevarsi alle altezze morali che oltrepassano l’autodominio e l’acquisizione del carattere per raggiungere i livelli superiori della spiritualità emergente. (Molti, tuttavia, che non riescono a fondersi con il loro Aggiustatore sopravvivono come ascendenti fusi con lo Spirito.) Gli Aggiustatori ricevono una preziosa preparazione ed acquisiscono un’esperienza meravigliosa nell’associazione transitoria con le menti primitive, e possono utilizzare successivamente questa esperienza a beneficio di esseri superiori su altri mondi. Niente di ciò che ha valore di sopravvivenza è mai perduto in tutto l’immenso universo.

(1197.5) 109:3.3 Su un altro tipo di mondo (il gruppo della serie due) gli Aggiustatori sono semplicemente prestati agli esseri mortali. Qui i Monitori non possono mai raggiungere la personalità per fusione mediante tale residenza, ma portano un grande aiuto ai loro soggetti umani durante la loro vita mortale, molto più di quanto possano darne ai mortali di Urantia. Gli Aggiustatori sono qui prestati alle creature mortali per la durata di una sola vita come modelli per la loro realizzazione spirituale superiore, come aiutanti temporanei nel compito affascinante di perfezionare un carattere suscettibile di sopravvivere. Gli Aggiustatori non ritornano dopo la morte naturale; questi mortali sopravviventi raggiungono la vita eterna per fusione con lo Spirito.

(1197.6) 109:3.4 Su mondi come Urantia (il gruppo della serie tre) c’è una reale relazione con i doni divini, un impegno per la vita e per la morte. Se voi sopravviverete ci sarà un’unione eterna, una fusione perpetua; sarà fatto dell’uomo e dell’Aggiustatore un solo essere.

(1197.7) 109:3.5 Nei mortali a tre cervelli di questa serie di mondi, gli Aggiustatori riescono a stabilire un contatto reale molto più esteso con i loro soggetti durante la loro vita temporale che non in tipi ad uno o a due cervelli. Ma nella carriera successiva alla morte i tipi a tre cervelli procedono esattamente come il tipo ad un cervello e come i popoli a due cervelli — le razze di Urantia.

(1198.1) 109:3.6 Sui mondi abitati da bicerebrali, successivamente al soggiorno di un Figlio Paradisiaco di conferimento, raramente sono assegnati Aggiustatori vergini a persone che hanno indubbie capacità per sopravvivere. Noi crediamo che su tali mondi praticamente tutti gli Aggiustatori che dimorano negli uomini e nelle donne intelligenti che hanno la capacità di sopravvivere appartengano al tipo avanzato o al tipo supremo.

(1198.2) 109:3.7 In molte delle razze evoluzionarie primitive di Urantia esistevano tre gruppi di esseri. C’erano quelli che erano così prossimi agli animali da essere totalmente privi della capacità di ricevere un Aggiustatore. C’erano quelli che mostravano indubbie capacità per ricevere gli Aggiustatori e li ricevevano prontamente quando raggiungevano l’età della responsabilità morale. C’era una terza classe che occupava una posizione al limite; essi avevano le capacità per ricevere gli Aggiustatori, ma i Monitori potevano risiedere nella loro mente soltanto su richiesta personale di ciascun individuo.

(1198.3) 109:3.8 Ma in esseri virtualmente inadatti alla sopravvivenza a causa di tare ereditarie provenienti da antenati inidonei ed inferiori, molti Aggiustatori vergini hanno acquisito una preziosa esperienza preliminare a contatto con la mente evoluzionaria e si sono così meglio qualificati per un’assegnazione successiva ad un tipo di mente superiore su qualche altro mondo.

4. Gli Aggiustatori e la personalità umana

(1198.4) 109:4.1 Le forme superiori d’intercomunicazione intelligente tra gli esseri umani sono grandemente aiutate dagli Aggiustatori interiori. Gli animali hanno sentimenti di reciprocità, ma non comunicano dei concetti l’uno con l’altro; essi possono esprimere emozioni, ma non idee e ideali. Nemmeno gli uomini di origine animale hanno un tipo elevato di rapporti intellettuali o di comunione spirituale con i loro simili prima di aver ricevuto degli Aggiustatori di Pensiero, quantunque, quando queste creature evoluzionarie sviluppano il linguaggio, sono sulla buona strada per ricevere degli Aggiustatori.

(1198.5) 109:4.2 Gli animali comunicano tra di loro in maniera grossolana, ma non c’è che poca o nessuna personalità in tale contatto primitivo. Gli Aggiustatori non sono la personalità; sono esseri prepersonali. Ma essi provengono dalla sorgente della personalità e la loro presenza accresce le manifestazioni qualitative della personalità umana; ciò è specialmente vero se l’Aggiustatore ha avuto esperienze precedenti.

(1198.6) 109:4.3 Il tipo di Aggiustatore ha molta influenza sul potenziale d’espressione della personalità umana. Lungo le ere molti grandi capi intellettuali e spirituali di Urantia hanno esercitato la loro influenza principalmente a causa della superiorità e dell’esperienza precedente dei loro Aggiustatori interiori.

(1198.7) 109:4.4 Gli Aggiustatori interiori hanno cooperato in larga misura con altre influenze spirituali per trasformare ed umanizzare i discendenti degli uomini primitivi dei tempi antichi. Se gli Aggiustatori che dimorano nella mente degli abitanti di Urantia venissero ritirati, il mondo ritornerebbe lentamente a molte delle scene e delle pratiche degli uomini dei tempi primitivi; i Monitori divini sono uno dei potenziali reali della civiltà in progresso.

(1198.8) 109:4.5 Io ho osservato un Aggiustatore di Pensiero che dimora in una mente su Urantia il quale, secondo gli archivi di Uversa, ha dimorato precedentemente in quindici menti in Orvonton. Noi non sappiamo se questo Monitore abbia avuto esperienze simili in altri superuniversi, ma lo sospettiamo. Si tratta di un Aggiustatore meraviglioso, di una delle più utili e potenti forze di Urantia dell’era presente. Quello che altri hanno perduto per aver rifiutato di sopravvivere, questo essere umano (e l’intero vostro mondo) ora acquisisce. A colui che non ha qualità di sopravvivenza sarà tolto anche l’Aggiustatore sperimentato che ha ora, mentre a colui che ha prospettive di sopravvivenza sarà dato anche l’Aggiustatore con precedenti esperienze di un disertore indolente.

(1199.1) 109:4.6 In un certo senso gli Aggiustatori possono promuovere un certo grado di fecondazione planetaria incrociata nei domini della verità, della bellezza e della bontà. Ma è raro che siano consentite loro due esperienze di residenza sullo stesso pianeta; nessun Aggiustatore che serve attualmente su Urantia è stato in precedenza su questo mondo. Io so di che cosa parlo, perché noi abbiamo il loro numero ed il loro stato di servizio negli archivi di Uversa.

5. Gli ostacoli materiali al soggiorno degli Aggiustatori

(1199.2) 109:5.1 Gli Aggiustatori supremi ed auto-operanti sono spesso in grado di fornire dei fattori spiritualmente importanti alla mente umana quando essa fluisce liberamente nei canali sgombri ma controllati dell’immaginazione creativa. In tali momenti, e talvolta durante il sonno, l’Aggiustatore può arrestare le correnti mentali, bloccarne il corso e poi deviare il procedere delle idee. Tutto ciò viene fatto allo scopo di effettuare delle profonde trasformazioni spirituali nei recessi superiori della supercoscienza. In tal modo le forze e le energie della mente sono aggiustate più completamente al diapason dei toni di contatto del livello spirituale del presente e del futuro.

(1199.3) 109:5.2 Talvolta è possibile avere la mente illuminata, udire la voce divina che parla continuamente in voi e divenire parzialmente coscienti della saggezza, della verità, della bontà e della bellezza della personalità potenziale che costantemente dimora in voi.

(1199.4) 109:5.3 Ma i vostri atteggiamenti mentali instabili e rapidamente mutevoli hanno spesso per effetto di ostacolare i piani e d’interrompere il lavoro degli Aggiustatori. La loro opera non solo è ostacolata dalla natura innata delle razze mortali, ma il loro ministero è anche grandemente ritardato dalle vostre opinioni preconcette, dalle idee radicate e dai pregiudizi di vecchia data. A causa di questi ostacoli molte volte emergono nella coscienza soltanto le loro creazioni incomplete, e la confusione dei concetti è allora inevitabile. Perciò, nell’analizzare delle situazioni mentali, la sicurezza sta solo nel pronto riconoscimento di ogni pensiero e di ogni esperienza esattamente per quello che realmente e fondamentalmente sono, senza tenere minimamente conto di ciò che avrebbero potuto essere.

(1199.5) 109:5.4 Il grande problema della vita consiste nell’aggiustare le tendenze ancestrali della vita sulle esigenze degli impulsi spirituali provocati dalla presenza divina del Monitore di Mistero. Mentre nella carriera dell’universo e del superuniverso nessun uomo può servire due padroni alla volta, nella vita che vivete attualmente su Urantia ogni uomo deve servire necessariamente due padroni. Egli deve diventare esperto nell’arte di un continuo compromesso umano e temporale, mentre concede devozione spirituale ad un solo padrone; questo è il motivo per cui molti inciampano e falliscono, si stancano e soccombono alla tensione della lotta evoluzionaria.

(1199.6) 109:5.5 Mentre il lascito ereditario della dotazione cerebrale e quello del supercontrollo elettrochimico concorrono entrambi a delimitare la sfera d’attività di un Aggiustatore efficiente, nessun ostacolo ereditario (in menti normali) impedisce mai il compimento spirituale finale. L’eredità può interferire nella rapidità di conquista della personalità, ma non impedisce il completamento finale dell’avventura ascendente. Se voi coopererete con il vostro Aggiustatore, questo dono divino presto o tardi svilupperà l’anima immortale morontiale, e dopo la fusione con essa, presenterà la nuova creatura al Figlio Maestro sovrano dell’universo locale ed infine al Padre degli Aggiustatori in Paradiso.

6. La persistenza dei veri valori

(1200.1) 109:6.1 Gli Aggiustatori non falliscono mai; niente di ciò che merita di sopravvivere va mai perduto; ogni valore significativo in ogni creatura dotata di volontà è certo di sopravvivere, indipendentemente dalla sopravvivenza o meno della personalità che ha scoperto o valutato questo significato. Certo, una creatura mortale può rifiutare la sopravvivenza; nondimeno l’esperienza della sua vita non sarà sprecata. L’Aggiustatore eterno porta gli elementi validi di tale vita apparentemente fallita in un altro mondo e là donerà questi significati e valori sopravviventi ad un tipo superiore di mente mortale, ad un tipo con capacità di sopravvivenza. Nessuna esperienza valida ha mai luogo invano; nessun vero significato o valore reale perisce mai.

(1200.2) 109:6.2 Per quanto concerne i candidati alla fusione, se un Monitore di Mistero è abbandonato dal suo associato mortale, se il partner umano rifiuta di proseguire la carriera ascendente, allora, quando è liberato dalla morte naturale (o prima di ciò), l’Aggiustatore porta con sé ogni cosa con valore di sopravvivenza che si è evoluta nella mente della creatura non sopravvivente. Se un Aggiustatore non riuscisse ripetutamente a fondersi con una personalità a causa della non sopravvivenza dei suoi soggetti umani successivi, e se tale Monitore fosse in seguito personalizzato, tutta l’esperienza acquisita per aver abitato e dominato tutte queste menti mortali diverrebbe pieno possesso di tale nuovo Aggiustatore Personalizzato, una dotazione di cui beneficerà e che utilizzerà nel corso delle ere future. Un Aggiustatore Personalizzato di quest’ordine è un insieme composito di tutti i tratti sopravviventi di tutte le creature in cui ha dimorato precedentemente.

(1200.3) 109:6.3 Quando degli Aggiustatori con lunga esperienza nell’universo si offrono volontari per dimorare nei Figli divini in missioni di conferimento, sanno benissimo che il raggiungimento della personalità non potrà mai essere conseguito mediante questo servizio. Ma spesso il Padre degli spiriti accorda la personalità a questi volontari e li costituisce dirigenti della loro specie. Queste sono le personalità onorate con l’autorità su Divinington. E le loro nature straordinarie incorporano il mosaico umano delle loro molteplici esperienze di soggiorno nei mortali ed anche la trascrizione spirituale della divinità umana del Figlio di conferimento del Paradiso con il quale hanno terminato la loro esperienza di soggiorno.

(1200.4) 109:6.4 Le attività degli Aggiustatori nel vostro universo locale sono dirette dall’Aggiustatore Personalizzato di Micael di Nebadon, lo stesso Monitore che lo guidò passo dopo passo nel corso della sua vita umana nella carne di Joshua ben Joseph. Questo straordinario Aggiustatore fu fedele alla sua missione; questo valente Monitore diresse saggiamente la natura umana guidando sempre la mente mortale del Figlio Paradisiaco nella scelta del sentiero della volontà perfetta del Padre. Questo Aggiustatore aveva servito precedentemente con Machiventa Melchizedek al tempo di Abramo e si era impegnato in imprese straordinarie prima di tale soggiorno e nell’intervallo tra queste esperienze di conferimento.

(1200.5) 109:6.5 Questo Aggiustatore trionfò veramente nella mente umana di Gesù — quella mente che in ciascuna delle situazioni ricorrenti della vita mantenne una consacrazione devota alla volontà del Padre, dicendo: “Non sia fatta la mia volontà, ma la tua.” Una tale consacrazione decisiva costituisce il vero passaporto per superare le limitazioni della natura umana verso la finalità della realizzazione divina.

(1200.6) 109:6.6 Questo stesso Aggiustatore riflette ora, nella natura inscrutabile della sua possente personalità, l’umanità di Joshua ben Joseph precedente al suo battesimo, l’eterna e vivente trascrizione dei valori eterni e viventi che il più grande di tutti gli Urantiani ha fatto sorgere dalle umili circostanze di una vita comune, quale fu vissuta fino al totale esaurimento dei valori spirituali raggiungibili nell’esperienza di un mortale.

(1201.1) 109:6.7 Ogni cosa di valore permanente affidata ad un Aggiustatore è certa di sopravvivere eternamente. In certi casi il Monitore detiene queste proprietà per conferirle ad una mente mortale nella quale risiederà in futuro; in altri casi, alla personalizzazione, queste realtà sopravviventi conservate sono tenute in deposito per un’utilizzazione futura nel servizio degli Architetti dell’Universo Maestro.

7. Il destino degli Aggiustatori Personalizzati

(1201.2) 109:7.1 Noi non possiamo dire se i frammenti non Aggiustatori del Padre siano o non siano personalizzabili, ma voi siete stati informati che la personalità è il dono sovrano del libero arbitrio del Padre Universale. Per quanto ne sappiamo, i frammenti del Padre del tipo Aggiustatore raggiungono la personalità solo acquisendo degli attributi personali mediante il ministero di servizio verso un essere personale. Questi Aggiustatori Personalizzati hanno la loro sede su Divinington, dove istruiscono e dirigono i loro associati prepersonali.

(1201.3) 109:7.2 Gli Aggiustatori di Pensiero Personalizzati sono gli stabilizzatori ed i compensatori sovrani, privi di ostacoli e di assegnazione, dell’immenso universo degli universi. Essi congiungono l’esperienza del Creatore con quella della creatura — esistenziale ed esperienziale. Essi sono degli esseri congiunti del tempo e dell’eternità. Associano il prepersonale ed il personale nell’amministrazione dell’universo.

(1201.4) 109:7.3 Gli Aggiustatori Personalizzati sono gli esecutori infinitamente saggi e potenti degli Architetti dell’Universo Maestro. Essi sono gli agenti personali del ministero totale del Padre Universale — personale, prepersonale e superpersonale. Sono i ministri personali delle situazioni straordinarie, insolite ed impreviste in tutti i regni delle sfere absonite trascendentali del dominio di Dio l’Ultimo, anche fino ai livelli di Dio l’Assoluto.

(1201.5) 109:7.4 Essi sono i soli esseri degli universi che inglobano nel loro essere tutte le relazioni conosciute di personalità; essi sono onnipersonali — sono prima della personalità, sono la personalità e sono dopo la personalità. Essi amministrano la personalità del Padre Universale come nell’eterno passato, nell’eterno presente e nell’eterno futuro.

(1201.6) 109:7.5 Il Padre ha conferito al Figlio Eterno la personalità esistenziale di ordine infinito ed assoluto, ma ha scelto di riservare per il proprio ministero la personalità esperienziale del tipo degli Aggiustatori Personalizzati conferita all’Aggiustatore prepersonale esistenziale. E queste personalità sono quindi entrambe destinate alla superpersonalità eterna futura del ministero trascendentale nei regni absoniti dell’Ultimo, del Supremo-Ultimo, fino ai livelli stessi dell’Ultimo-Assoluto.

(1201.7) 109:7.6 Raramente si vedono degli Aggiustatori Personalizzati vagare negli universi. Occasionalmente essi si consultano con gli Antichi dei Giorni e talvolta gli Aggiustatori Personalizzati dei Figli Creatori settupli vengono sui mondi capitali delle costellazioni per conferire con i dirigenti Vorondadek.

(1201.8) 109:7.7 Quando l’osservatore planetario Vorondadek di Urantia — l’Altissimo custode che assunse non molto tempo fa la reggenza d’emergenza del vostro mondo — affermò la sua autorità alla presenza del governatore generale residente, iniziò la sua amministrazione d’emergenza di Urantia con un personale completamente di sua scelta. Egli assegnò immediatamente a tutti i suoi associati ed assistenti i loro incarichi planetari. Ma non scelse i tre Aggiustatori Personalizzati che apparvero in sua presenza non appena egli assunse la reggenza. Egli non sapeva nemmeno che sarebbero apparsi in questo modo, perché essi non avevano manifestato così la loro presenza divina in occasione di una precedente reggenza. E l’Altissimo reggente non assegnò servizi e non attribuì incarichi a questi Aggiustatori Personalizzati volontari. Ciò nonostante questi tre esseri onnipersonali furono tra i più attivi dei numerosi ordini di esseri celesti che allora servivano su Urantia.

(1202.1) 109:7.8 Gli Aggiustatori Personalizzati compiono una vasta gamma di servizi per numerosi ordini di personalità dell’universo, ma non ci è consentito discutere di questi ministeri con creature evoluzionarie in cui dimorano degli Aggiustatori. Queste divinità umane straordinarie sono tra le personalità più rimarchevoli dell’intero grande universo e nessuno osa predire quali potranno essere le loro missioni future.


(1202.2) 109:7.9 [Presentato da un Messaggero Solitario di Orvonton.]


Información de fondo

StampareStampare

Urantia Foundation, 533 W. Diversey Parkway, Chicago, IL 60614, USA
Telefono: +1-773-525-3319; Fax: +1-773-525-7739
© Urantia Foundation. Tutti i diritti riservati